Soci

Avv. Dott.ssa Gilda De Propis

Socio consulente legale

La mia esperienza di mamma di un ragazzo autistico mi ha necessariamente inserito nel mondo dei cosiddetti “diversi” e mi ha fatto altrettanto capire che quella che tutti chiamano “diversità” o “diversa abilità” è a volte solo la scelta di “poter NON fare” ciò che tutti fanno. Mi sono associata per uscire dal nulla e creare un futuro “diverso”.

Dott.ssa Simona D’Errico

Consigliere Vice Presidente

Ciao, sono Simona. Ho due figli e nella vita lavorativa sono logopedista e psicomotricista, appassionata da sempre alle tematiche dell’infanzia. Ho deciso di prender parte all’Associazione perché il mio lavoro mi porta ad affrontare quotidianamente problematiche alle quali non è sempre facile dare risposta a livello di servizi alla persona.

Sig. Marco Marzano

Consigliere Tesoriere – Relazioni Esterne

Marco, sposato, ho due figlie. Sono scout dal 1978 e come Ufficiale di Polizia Giudiziaria lavoro presso la Procura per i minorenni di Roma. Questa combinazione mi ha portato a conoscere molto da vicino il mondo del disagio in generale ed alcune situazioni di disagio collegato alla disabilità in modo particolare. nel 2009 parlando delle difficoltà e delle preoccupazioni che un genitore di un ragazzo/a con disabilità si trova a vivere è nato il desiderio di realizzare qualcosa che potesse aiutare le famiglie in queste situazioni ed accompagnarle in un percorso per il “Dopo di Noi”. Così nasceva il sogno di Guarda Lontano (da una frase di Baden Powell fondatore dello Scoutismo “guarda lontano e quando pensi di guardare lontano, guarda ancora più lontano”, una frase che mi è sempre stata di guida) che ho condiviso dapprima in chiacchierate conviviali ed informali e poi con gli amici che hanno deciso di sognare insieme a me dando vita all’associazione.

Dott. Roberto Noccioli

Socio Direttore Tecnico

Mi chiamo Roberto, sono psicologo, dal 2001 sono Amministratore Unico dell’Istituto Istruzione “Dino Buzzati” Srl (Centro di riabilitazione psicologica e logopedica; Scuola media paritaria; Spazio Be.Bi.; Centro di formazione ed aggiornamento per docenti e formatori), mi occupo della pianificazione e del coordinamento delle attività, delle strategie di sviluppo e di marketing e della gestione del personale. Presso la stessa struttura svolgo anche attività di sostegno e riabiltazione psicologica in età evolutiva, attività di formazione dei docenti ed interventi di orientamento scolastico. Come Psicologo del lavoro, svolgo l’attività di formatore e consulente per la valutazione e l’intervento sulla salute organizzativa. Da dicembre del 2004 sono consulente di orientamento professionale presso L’Ordine degli Psicologi del Lazio. Presso lo stesso Ordine dal 2009 sono membro della “Area giovani: Università, Formazione e Mercato del lavoro”. 
Dare vita ad un’organizzazione no-profit che dia il suo contributo per diffondere una cultura dell’integrazione e della solidarietà sociale è un desiderio nato osservando ed ascoltando le richieste ed i bisogni delle persone e delle famiglie con le quali quotidianamente lavoro e mi confronto.

Dott. Luigi Pallavicino

Presidente

Luigi, coniugato con due figli, laureato in economia e commercio, consulente aziendale al controllo di gestione, ufficio del personale e amministrazione interna di un network di società di revisione contabile e organizzazione di impresa. Ho condiviso con gli altri amici della associazione l’esperienza Scout e del volontariato per oltre venti anni.
Su invito di alcuni di loro ho dato da subito la mia disponibilità umana e professionale alla nascita della associazione, di cui ricopro la carica di presidente. Questa occasione che mi viene offerta coniuga a pieno la grande voglia di rimettersi in gioco con il bisogno di impegno sociale che viene richiesto in un momento di grande crisi di valori e punti di riferimento.

Sig.ra Valeria Rotti

Consigliere Segretario

Ciao, sono Valeria, ho un figlio, un marito splendido e paziente, sono impiegata in una società di edilizia, e sono Capo scout.
L’aver avuto un bambino sano ed essere stata così fortunata nella vita, mi ha fatto aprire gli occhi su quelli che sono i problemi di alcuni genitori che non hanno avuto la mia stessa fortuna, ma hanno ricevuto la benedizione di un figlio nato però con delle difficoltà.
Durante il mio servizio da capo, per qualche mese ho avuto nella mia unità una bambina con un forte ritardo, e questa situazione mi ha aperto gli occhi su quanto ne sappiamo poco sul come si affrontano situazioni del genere, sul come ci si relaziona con questi ragazzi, su quali sono le cose che si possono fare e quelle che non si possono fare… insomma è sorta l’esigenza di capire…
Quando mi è stato proposto di fondare questa associazione ho capito che la mia strada era proprio questa, e con gioia ho accolto la nuova idea con tante belle speranze e tanta voglia di essere utile a chi ha bisogno di essere affiancato a volte incoraggiato, a volte solo ascoltato.

Dott.ssa Federica Sammarco

Socio – Responsabile Area Laboratoriale

Federica, laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università del Salento di Lecce nell’aprile del 2008, per poi specializzarsi in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d’impresa, presso l’Università di Roma La Sapienza, dove nel 2011 ha conseguito la Laurea Magistrale, con una tesi dal titolo: “Celiachia: pazienti, consumatori e mercato”. Nel corso degli studi universitari ha trascorso cinque mesi in Spagna, presso la “Universidad del Pais Basco” di Bilbao, nell’ambito del Progetto Erasmus. Alla fine dei cinque anni universitari, però, la passione e la gioia per il mondo dell’infanzia l’hanno portata a intraprendere un nuovo percorso di studi, conseguendo il secondo diploma presso il Liceo Socio Psico-Pedagogico “Vittorio Gassman” di Roma. Attualmente lavora presso l’asilo nido “Il giardino dei sogni” di Roma, come educatrice.

Sig.ra Paola Tulli

Socio

Paola, diplomata in Ragioneria, madre di due figli, lavoro nel campo assicurativo. Ho sentito che era giunto il momento di donare il mio tempo agli altri dedicandomi al volontariato. Con l’Associazione mi sono sperimentata nel progetto Oggi Cuciniamo Noi.
La carica e l’entusiasmo che ho trovato all’interno del gruppo e nella relazione con i ragazzi e ragazze, mi hanno portato a lasciarmi coinvolgere ancora di più dall’impegno ed ho quindi deciso di contribuire in prima persona allo sviluppo dell’Associazione e dei suoi progetti divenendone socia.